giovedì 1 dicembre 2016

Editoriale di Dicembre

Cari amici e lettori del blog, stiamo attraversando una fase grigia, dove i colori si nascondono e ognuno può dire tutto quello che crede, senza conoscenza o comprensione delle cose e della situazione. Un Facebbok mondiale che coinvolge tutti e tutti contro tutti. Mentre le ceneri dell'ultimo uomo forte del 900, iniziano un ideale viaggio di ritorno verso la Natura, l'Europa si lacera e si sporca le mani con governi di delinquenti e fanatici come quello turco. L'Italia è nell'occhio del ciclone per i gravi eventi sismici e per la cronica mancanza di lavoro e di certezze. Chi ci governa ruba i nostri soldi per chiederci pure il pizzo per andare in pensione due anni prima della fatidica soglia e salva le Banche, che ormai sono padrone dei nostri soldi e dei nostri destini. Scusatemi, anche io sono smarrito. In giro sento parlare di RIFORMA DEL TITOLO V DELLA COSTITUZIONE e capisco, ancora una volta, che è l'ennesimo raggiro di Renzi che ha fatto, lui sì, la MARCIA SU ROMA, lui che non è stato votato da nessun italiano. Distribuisce piccoli bocconi avvelenati e tutti dietro al pifferaio. POVERA ITALIA, POVERA DEMOCRAZIA, non esiste più...ormai è un oligarchia della CASTA FINANZIARIA SPECULATIVA, quella che lancerà su di noi sempre più CRISI ECONOMICHE per tenerci prigionieri. SVEGLIATI ITALIA! C'E' BISOGNO DI UNA NUOVA RESISTENZA!

1 commento:

  1. basta il popolo italiano vuole le urne a vuole eleggere un Governo leggittino

    RispondiElimina