venerdì 30 dicembre 2016

Riflessioni e pensieri in un fine anno (2016)

Leggendo il rapporto ISTAT di fine anno, numeri e numeri statistiche e suggestioni matematiche, e non posso fare a meno di notare che l'Italia, ormai, è bipolare, matta, schizofrenica e, ciò nonostante, conserva quella sua piccola fiammella sentimental-romantica e decadente che la contraddistingue e la fa essere unica e, persino, affascinante. Il primo dato è che la vita degli italiani si accorcia, e qua subito il monito: Ve lo dicevo che fumare fa male!, l'altra è che, buon Dio, il carrello della spesa torna ad essere un pò più pieno.... E i fantocci politici che ci governano, per conto dei Poteri Finanziari multinazionali, subito a versare olio sulla ferita " L'Italia si sta riprendendo, l'economia riparte", sì, foss'anche?, ma dove va?
La politica è squallida e uniforme, nessun guizzo di intelligenza la illumina. tutti a stabilire la durata di un governo FOTOCOPIA che è in sella grazie a un "Presiniente della Repubblica delle banane" che è stato nominato solo perché non da fastidio ai manovratori e ha una faccia di cazzo che esprime solo una mente chiusa e assente; dorme, anzi di più, è in perenne letargo.
Sembra che l'unico problema degli italiani, di quelli che devono mandare i figli all'estero per lavorare e che sono costretti a sopportare un peso fiscale inaudito che ogni giorno di più morde le loro piccole proprietà e i sudati risparmi, sia quello della Legge elettorale. Mi chiedo: Ma se il 4 di dicembre gli italiani, in massa, vi hanno detto andatevene a casa e voi siete ancora in sella e per giunta con le stesse faccie di merda, pardon di bronzo, a che serve una nuova legge elettorale....a fare sempre i cazzi vostri?, se  non vi attenete mai alla volontà popolare?
Nessuna delle riforme Renziane è rimasta in piedi oggi e un frescone, a capo del governo in nome e per conto, ci viene a dire che bisogna portare avanti il programma delle riforme fallimentari che avete propinato al Paese....insieme alla BUGIA DELL'ELIMINAZIONE DI EQUITALIA che è uscita dalla porta ed è rientrata dalla finestra con un voltagabbana che ha dell'assurdo?
Beh, forse, è meglio non pensarci! Vi consiglio di fumare meno e mangiare meglio, di lasciare le aree metropolitane ed andare verso la campagna....torniamo alla zappa e ai valori di un Mondo vero: la Natura!
Buon anno a tutti! Salute e  serenità....la farsa continua, anche senza di noi!
Ugo Arioti e Daniela La Brocca

Nessun commento:

Posta un commento