martedì 1 agosto 2017

Editoriale del primo agosto 2017

Buon "forno"! Il caldo opprime le menti dei politici, degli industriali, dei comuni martali e degli illustri sconosciuti! In un Mondo che si fa sempre più globalizzato, e marcato da esili striscie di torta campanilistica: provinciale!, avanza il degrado morale e l'arroganza becera e sordida degli speculatori della morte: i venditori di armi. Il terrorismo? Appare e scompare a secondo dei sommovimenti e delle scelte di scenario della troupe capitalistica della Banca Mondiale. Le democrazie, allora? Perchè?, esistono ancora? Ho un vago ricordo di Pericle, Athene e città Stato, ma non vedo intorno a me vere democrazie, dove il voto, proporzionalmente ripartito, ha un suo valore inappellabile. Il Governo, sia esso quello di una superpotenza, o come per l'Italia, di un vassallato, cambia e scambia il verdetto popolare a suo piacimento ed, oggi, è anche in grado di determinare la vittoria di un candidato, piuttosto che un altro. Vi meravigliate? E come spiegate che in Italia, abbiamo ancora oggi, nonostante un referendum popolare che lo aveva abolito, il contributo ai partiti politici e l'ultima legislatura, assolutamente abusiva, che si trascina ancora, viscidamente, verso la sua fine "naturale"? Un presidente eletto, incostituzionalmente, per un secondo mandato e un parlamento esonerato da decisioni importanti e vitali ....Stiamo scherzando? Parlano di riavvicinare la gente alle urne, che tutti devono votare, ma chi e che cosa? La Casta politica sempre più privilegiata e puttana di tutto il Mondo conosciuto dagli uomini? Non vedo luce, oltre il tunnel! Meditate gente, meditate....
U.A.

Nessun commento:

Posta un commento