giovedì 18 febbraio 2016

Giuseppe Pitrè e la poesia popolare (frammento di ricerca)


Giuseppe Pitrè — frammento da: Studi di poesia popolare
Cercando sul web, con la pazienza certosina di chi ama l’antropologia
culturale, ho pescato un frammento ove si traccia la ricerca sul campo,
relativa alla poesia popolare e al monarca normanno che fece della
Sicilia un Regno: Ruggero.
Nell’anno in cui si celebra il centenario dalla scomparsa del Pitrè, mi
è parso doveroso e sacrosanto, continuare a parlare della sua ricerca e
dei suoi studi sulla Poesia popolare. Qui si parla di Storia patria
tramandata attraverso la poesia, il gergo popolare che si racconta
e riferisce e riporta a noi posteri le nostre radici.
Ugo Arioti
 

 
DA: STUDI DI POESIA POPOLARE (Appunti del Pitrè)
 
Facile a vedersi ed apprezzarsi da chiunque attenda a queste discipline, e mi fermerò in particolar modo su quella dei ricordi storici, delle reminiscenze storiche, degli usi e costumi delle credenze popolari, de' mestieri, che ci vengono celebrati da questi canti: rimandando agli scritti speciali del presente volume il lettore che vorrà seguirmi in questioni più delicate.
 
Ammettendo la distinzione dei ricordi storici e delle reminiscenze storiche *, giova anzitutto far menzione di alcuni canti che ei riportano a fatti e a date molto da noi lontane Finora era riuscito impossibile trovare un canto il quale ricordasse V impressa del conte Buggeri, che pur tanti dovette averne. Anni or sono un non siciliano andando per una via della città di Mazara udiva a cantare da un calzolaio qualcosa che gli richiamava il nome del fondatore della monarchia normanna; si avvicinò , e non è a dire come rimanesse meravigliato di sentirgli ripetere questi versi:
 
Sugnu risortu a fàrivi sintiri
A zoccu fìci lu Conti Ruggeri,
Amurusu di Cristu e di la Firi
Unita a quattrucentu cavaleri.
Ce' era a Mazzara tanti Saracini,
Muarta sulu arzava li banneri:
Gei fu 'na guerra, sintistivu diri
Persi Muarta, e cu vinciu? Ruggeri.
 
Ho voluto riportar questo canto o frammento di canto

 

Nessun commento:

Posta un commento