domenica 22 maggio 2016

Sensazionale prima alla Vittorietti di Riccardo Ascoli


La saletta della Biblioteca Etnostorica, venerdì 20 maggio, è stata la sede della prima del documentario di Riccardo Ascoli sul teatro di figura. Il teatro si arrampica sul muro ha tenuto gli spettatori sospesi per un ora sul magnifico mondo della fantasia e delle ombre che parte dalla preistoria e giunge ai nostri giorni, con una carica e con una forza immaginifica sempre maggiore. Ascoli, che ha studiato ed elaborato questo mirabile quadro sintetico e completo del teatro di figura ci ha trasportato nel mondo dell'anima, un città di ombre e luci che spesso raccontano più intensamente e più intrinsecamente la natura spirituale e cosmica della vita. il successo di questa rappresentazione, tra filmati e slide, tra parole e maschere, burattini e oggetti che prendono vita e anima attraverso una luce che li raccoglie e li ordina in figure, ci spinge a riproporre questo documento, così vasto e così raccolto, nella seconda parte del programma annuale, sul percorso del teatro.
A far da contorno e da cornice al documentario una mostra di foto dello stesso autore che illustrano il suo lavoro attraverso le maschere, gli oggetti di scena e i burattini, raccolti in questi due anni di intensa attività da Ascoli, un museo del teatro di figura.

Ugo Arioti

1 commento:

  1. ho visto una marionetta di Pierrot struggente e spirituale, più di un attore. Bellissimo, intenso e sintetico, da rivedere!Grazie Ascoli

    RispondiElimina