mercoledì 31 agosto 2016

Il doppio Festino palermitano: La festa della Madonna del Carmelo a Ballarò



IL “SECONDO FESTINO DEI PALERMITANI”
OVVERO LA FESTA DI MARIA SS DEL CARMELO A BALLARO’


L’ultima domenica di luglio, per il mercato di Ballarò, è singolare, nei giorni feriali vale la più grande confusione, una trama di merci e di gente, di vociare e fare gesti, ma il top è alla fine del mese di luglio: “Viva Maria Santissima del Carmelo”!
Il pomeriggio, quello di questa speciale ultima domenica di solleone, che vede ritualmente la fuga dei palermitani verso il mare, all’Albergheria è festa grande: “U secunnu fistinu”!, e per tutti gli abitanti vige “l’obbligo morale” di essere presenti.
Addirittura, molti fanno ritorno dagli altri quartieri e, altri, gli esuli, rimpatriano per stringersi alla Santa Patrona: la Madonna del Carmelo, dichiarata “Patrona della città di Palermo dalla corte senatoriale palermitana l’8 novembre del 1688”.
E Santa Rosalia? Nessuna paura, sono molto amiche…, e poi, devo confessarvi che tutti i palermitani hanno un culto particolare per le donne e per la madre…, la Madonna?, non è la madre di tutti noi?
A guardarla da fuori, la chiesa ci appare con una patina di degrado che la fa assimilare al contesto chiassoso, usurato e mercantile della zona, ma, allo stesso tempo, ne rivela l’immensa e possente mole!
In questo luogo si stabilirono i frati Carmelitani giunti a Palermo nel lontano 1238 e cocci, e, da allora, si sono attaccati all’Albergheria e poi a Ballarò, come una patella allo scoglio!
....................................
Ugo Arioti

Nessun commento:

Posta un commento