mercoledì 3 agosto 2016

La terza guerra mondiale - i nuovi barbari - Editoriale di agosto 2016

Viviamo immersi in un crogiuolo di ingiustizie e ricatti. I partiti politici, gestendo a proprio insindacabile giudizio la cosa pubblica, hanno portato al caos della P.A.. Chi corrompe e ruba viene premiato e chi, invece, professa onestà, insidiato e, magari, anche incarcerato. Lamentano in molti di non avere più quegli ideali e obbiettivi forti del passato. Si lamentano, pechè, al di là delle inutili comodità, non si riesce a trovare un punto su cui tutti possano dire la propria che, nello stesso tempo, sia partecipata da quelli che, con la loro abnegazione e a rischio interno ed esterno, riescono, giorno dopo giorno, a riempire di senso la vita degli "altri!".
Ci vorrebbe un clima da Resistenza partigiana al nemico che avanza, ma, al massimo, ci possiamo contentare di sperare di non essere al centro delle sparatorie di camorristi, mafiosi o terroristi e di sfuggire dalle schermaglie goffe e tristi dei nostri politici.
Un suono, un gesto, un bacio, piuttosto che un mazzo di rose (recise), possono cambiare gli attuali equilibri.
Pochi punti, per un programma politico snello, ma efficace!
1- Rispettare tutto e tutti:
2- Limite di mandati per lo stesso politico (max 2 e non nello stesso posto);
3- Trasparenza amministrativa;
4 - Controllo delle Banche....
Occorre, insomma, che ci sia un risveglio di tutti per poter nutrire ambizioni democratiche e ugualitarie.
Meditate Gente, meditate 

Ugo Arioti

Nessun commento:

Posta un commento