venerdì 18 aprile 2014

è morto Gabriel Garcia Marquez

Il respiro e l’afflato di un Continente del Sud, del grande 

Cuore e della massima Crudeltà, sta tutto nelle parole della 

sorella  ottantatreenne di Gabo:” Dobbiamo essere pronti 

alla volontà di Dio…”. 


Come una favola, come una cronaca di un fatto incontrovertibile e già rassegnato dal “Destino” si è spento sulla soglia dei novant’anni, preludio ai cento, Gabriel Garcia Marquez, a Città del Messico, la sua seconda patria; è volato nella macchina dei desideri verso un sorriso che vola sul Mondo. 
  
Gabo, ciao, ciao a te che insieme agli altri Giganti 

dell’America Latina hai costruito un immagine e una 

Letteratura grande e suggestiva che ha dato corpo all’anima 

latina del Continente SUD.


Ugo Arioti

Nessun commento:

Posta un commento