giovedì 13 marzo 2014

AUGURI FRANCESCO


Buon primo anno Francesco
 

Jorge Mario Bergoglio, papa Francesco, è ad Ariccia, nella Casa del Divin Maestro, dove si trova per gli esercizi spirituali della Quaresima con i cardinali e i vescovi di Curia. Lì, nella Casa dei Paolini, raccolto in preghiera per un Mondo che sta perdendo in umanità e sta attraversando un periodo triste, costellato da troppe guerre fratricide e barbarie che rischiano di far deflagrare il sistema di convivenza e riaprire la grande ferita della guerra fredda. In un Mondo fatto di apparenze, poteri occulti e tanta corruzione, papa Francesco si è presentato come il patrono d’Italia, in punta di piedi, ma deciso a cambiare il sistema. Con la sua semplicità e la sua cordialità, ma, allo stesso tempo, con la sua fermezza contro il malaffare e l’ingordigia degli uomini, ci ha conquistato. Per tutti è uno di noi, uno di famiglia un padre a cui chiedere senza paura. Grazie Francesco, grazie per quello che ci hai mostrato e per quello che fai ogni giorno con l’umiltà e il coraggio che solo una fede sincera può avere. Grazie per non esserti dimenticato degli ultimi, degli emarginati, dei divorziati, degli omosessuali, di tutti noi che in questo giorno preghiamo il Signore perché ti dia la forza di andare avanti per la strada che hai aperto dentro e fuori dei nostri cuori.
Con affetto filiale, noi tutti, ti abbracciamo Francesco e ci
stringiamo a te.

Nessun commento:

Posta un commento